Internet e le nuove tecnologie permettono a tutti di accedere facilmente a tonnellate di informazioni, che se da una parte ci facilitano la vita dall’altra ci generano un pò di confusione e come se non bastasse poi c’è sempre “mio cugggino” che ne sa una più del diavolo e ci dispensa consigli su consigli, vediamo quindi di sfatare qualche mito:


La biglietteria last minute = biglietto regalato
No. Assolutamente no.
Tutte le compagnie aeree, che siano lowcost o di linea, hanno un algoritmo di calcolo del costo del biglietto basato sulla quantità di biglietti venduti e sull’avvicinarsi della data di partenza: maggior riempimento dell’aereo uguale alta domanda e quindi, per una banale legge di mercato quando è alta la domanda e bassa la disponibilità i prezzi salgono, nessuno regala niente a nessuno.
Se vuoi veramente risparmiare sulla biglietteria aerea devi necessariamente prenotare con largo, larghissimo anticipo, anche 3,4, o 6 mesi tanto il prezzo che vedi online sui siti delle compagnie aeree o su skyscanner al 99% non calerà mai più.
E in caso di imprevisti? Basta una polizza annullamento e passa la paura! Ce ne sono per tutti i gusti e di tutti i prezzi.
Ps: lo stesso discorso vale per le biglietterie navali e ferroviarie…
Villaggi/Resort/Hotel… con bambini gratis
Si, vero…ce ne sono e spesso per “bambini” si intende anche ragazzi fino a 18 anni!
Però, anche qui c’è un però…in ogni struttura, che sia un hotel, un resort, un villaggio, una nave da crociera o quello che ti pare, non ci sono infinite disponibilità di camere triple, quadruple o familiari per cui è vero che “i bambini sono gratis” ma solo i primi 10, 20, 30…dipende dalla capienza della struttura dove alloggeranno.
Anche in questo caso vale il detto “chi primo arriva meglio alloggia” quindi, a meno di botte di c..o clamorose dovute a disdette dell’ultimo minuto, non pensare di trovare la camera vista mare, bambino gratis e all-inclusive per 3 soldi e il giorno prima di arrivare.
Prenota in anticipo, scegli la migliore soluzione e blocca la prenotazione con un piccolo anticipo: il saldo di solito è richiesto ad un mese dalla partenza.
E se il prezzo poi calasse davvero? I tour operator più seri offrono una polizza da pochi Euro per l’adeguamento tariffario al ribasso o in alcuni casi viene garantita la migliore tariffa sul mercato.
Prenotazione last minute = risparmio assicurato
Si…no…forse Diciamo la verità: se siete in 2, avete il passaporto in regola e vi va bene qualsiasi cosa allora il “last minute” ha un senso e sicuramente risparmierete un pò di soldi perchè questa è la giusta filosofia del last minute: prendere quel che avanza all’ultimo minuto.
Ma se hai delle pretese, viaggi con i figli, “lì ci sono stato, là non mi piace”… allora al last minute non ci pensare nemmeno. Comincia a guardarti in giro con 6 mesi di anticipo, cerca il volo più conveniente, la sistemazione più adatta ad accontentare tutta la famiglia e al rientro confronta la tua vacanza con quella di “mio cugggino” che ha fissato il mare il 4 di agosto.
In Africa no, c’è la malaria
Per favore niente allarmismi
Le zone africane più colpite dalla malaria sono quelle povere dell’Africa Subsahariana ovvero Angola, Guinea, Nigeria, Repubblica Centrafricana, Rep. del Congo, Repubblica Democratica del Congo, Sudan, Sud Sudan, Zimbabwe e Kenya (ma le zone interne, non quelle del parco marino di Watamu).
Quindi zone poco turistiche soprattutto zone paludose e ricche di ristagni d’acqua niente a che vedere con la savana del Sud Africa, della Namibia, del Botswana, della Tanzania o il mare di Zanzibar o del Madagascar: al massimo basta usare un pò di repellente come con le zanzare tigre che da noi ci tormentano ormai anche d’inverno.
Oggi comunque la malaria è una malattia curabile anche sul posto e per chi parte dall’Italia è possibile (previo consiglio medico) fare la profilassi come misura preventiva. Mai sottovalutare il problema ma neanche pensare che ogni stato africano sia infestato da malaria, ebola, aids, aviaria, mucca pazza o chissà che altro.