Menu 

Disteso ai piedi delle spettacolari vette dell’Himalaya, il regno del Nepal è una terra di paesaggi straordinari e antichi templi, percorsa dai sentieri più belli del mondo. È un paese povero, ma ricco di bellezze naturali, di storia e di cultura.

Il Nepal ha sempre esercitato un certo fascino nell’immaginario degli Occidentali, ma se ci andate non riuscirete più a dimenticarlo.

Molti turisti, infatti, ci tornano, armati di voglia di conoscere e apprezzare ancor di più la complessità della sua bellezza, della sua arte e della sua cultura.

Richiedi Informazioni

Esempio di Tour Nepal Classico, viaggio di gruppo dalla durata di 12 giorni, 11 notti

1° GIORNO: TALIA – VOLO

Volo in direzione Nepal con scali e/o cambi  necessari.

2° giorno: KATHMANDU

Arrivo a Kathmandu (1.300 metri sul l.m.) alle 7:15. Disbrigo delle formalità di ingresso in Nepal. Prima visita della città. Sosta sulla centrale Durbar Square. Visita del tempio della Royal Kumari (la dea bambina che incarna la dea Taleju). Sosta quindi presso l’Hanuman Dhoka ed il Kastmandap, un tempio in legno ricavato da un solo albero. Successivamente visita di Swayambhunath, uno dei templi buddisti che più rappresentano il Nepal. E’ noto anche come “tempio delle scimmie”, e si trova su un’altura che domina la capitale. In realtà è un complesso di costruzioni, piazzali e stupa, statue, le cui origini risalgono al V secolo d.C. Vi si accede salendo una scalinata.

3° giorno: KATHMANDU

Visita guidata di Pashupatinath il tempio più venerato del Paese. Il luogo è immerso nel verde, è attraversato dal fiume sacro Bagmati con “ghat”, scalinate che arrivano al fiume, in cui la gente del posto e pellegrini effettuano abluzioni e riti funerari di cremazione. Proseguimento per Bodhnath, dove si ammira il maestoso stupa (monumento buddhista la cui funzione principale è quella di conservare reliquie), considerato il più grande al mondo. Attorno a questo monumento, che si dice contenga un frammento osseo del Buddha, è raccolta una comunità di tibetani che espongono nei loro negozi tappeti e altri articoli tipici di artigianato. Nel pomeriggio visita di Bhaktapur (o Bhadgaon) probabilmente la più interessante delle tre città della Valle di Khatmandu. Il centro storico conserva il fascino e l’aspetto di un tipico villaggio medievale, con gli stessi ritmi ed attività di un tempo. Fu capitale dal XIV al XVI secolo. E’ quasi priva di traffico e le sue strade acciottolate si percorrono piacevolmente a piedi tra monasteri, cortili, piazze, santuari, vasche, templi.

4° giorno: KATHMANDU – POKHARA (250km – circa 7/8 ore)

Partenza per Pokhara (tempo di percorrenza: 8 ore circa) attraversando la vallata percorsa dal fiume Tirsuli e circondata da colline, risaie terrazzate, scorci di vette himalayane e gole rocciose. Arrivo e sistemazione in hotel. Arrivo in hotel e tempo libero per relax o per un giro nei bazars che affollano il lungolago.

5° giorno: POKHARA

Sveglia di primissima mattina per ammirare l’alba da Sarangkot (condizioni climatiche permettendo). Successivamente sosta presso il Tempio Brindabashini, bianco edificio immerso nel verde in cima ad un’altura: è dedicato a Parvati (sposa di Shiva). L’aspetto importante del luogo sacro sta nel “saligram” che rappresenta la dea. Il saligram è un fossile nero di animale marino, risalente ad oltre cento milioni di anni. E’ la prova che l’Himalaya nel periodo giurassico era sommerso nel mare. E’ un oggetto ritenuto altamente sacro. Nel pomeriggio si effettuerà un giro in barca sulle acque del lago, su cui si riflette il massiccio dell’Annapurna.

6° giorno: POKHARA – CHITWAN (190 KM – 5 ore ca)

Partenza per Chitwan (tempo di percorrenza: 5 ore circa). Considerato fra i parchi più belli del mondo, un tempo Riserva Privata Reale. Nel corso dei due giorni di permanenza ci sarà la possibilità di esplorare la giungla, di vedere oltre 400 specie di uccelli, i rinoceronti, gli elefanti, le tigri… e naturalmente una flora ricchissima. Nel pomeriggio inizio delle visite con sosta presso il centro di allevamento e cura degli elefanti.

7° giorno: CHITWAN

Mattina dedicata ad una passeggiata a dorso di elefante ed un giro in canoa. Nel pomeriggio proseguimento del safari nel parco con percorsi a piedi nella giungla per ammirare le stupende flora e fauna locale. 

8° giorno: CHITWAN – KATHMANDU (220 KM – 7 ORE ca)

Partenza per Kathmandu. Nel pomeriggio visita di due villaggi di Bungamati e Khokana.

9° giorno: KATHMANDU

Mattina dedicata alla visita di Patan City. la seconda città della valle che sorge oltre il fiume Bagmati che la divide da Kathmandu. Il periodo di maggior incremento nelle opere architettoniche risale al XVI secolo. Possiede una concentrazione territoriale di edifici ed opere artistiche superiore ad ogni altro centro nepalese. Anche qui il cuore della città è Durbar Square, da cui si dipartono le vie che percorriamo a piedi per incontrare le tante costruzioni, monasteri, templi, vasche, luoghi sacri, negozi che richiamano l’attenzione. Presso Patan sorge inoltre un centro per rifugiati tibetani e sarà possibile visitare questa comunità. Nel pomeriggio tardi tempo per fare una passeggiata attraverso gli interessanti bazaars di Thamel

10° giorno: KATHMANDU

Intera giornata a disposizione.

11° giorno: KATHMANDU

Mattina dedicata alla visita del Tempio di Dakshinkali si trova a circa 20 km da Kathmandu ed è uno dei siti sacri più importanti e frequentati del Nepal. E’ stato costruito nel 1660 dal Re Pratap Malla ed è dedicato alla Dea Kali. Si trova in mezzo ad un bel bosco sulle rive del fiume Khali Khola, in fondo ad una lunga scalinata. Il tempio è famoso per i sacrifici degli animali e per questo oltre ad essere un importante luogo di pellegrinaggio per gli indù è diventato anche un’attrazione turistica per gli stranieri.

12° giorno: KATHMANDU/ITALIA

Trasferimento in aeroporto in tempo utile per il volo di rientro in Italia. Arrivo in Italia con scali e/o cambi necessari. Fine del viaggio e dei nostri servizi.

Richiedi Informazioni

Nepal Classico

Nepal Classico



Documento e Visto

I viaggiatori di nazionalità italiana, così come quelli della maggior parte dei paesi, devono essere muniti di visto d’ingresso, che consente una permanenza di 60 giorni. L’alternativa più semplice è, al momento, quella di richiedere il visto all’arrivo in aeroporto a Kathmandu.
Ricordiamo che il passaporto dovrà avere una validità residua di almeno sei mesi. Non è possibile richiedere il visto prima della partenza.

Voglio saperne di più !

Seguici su Facebook

Non perderti le prossime offerte !

Segui le nostre proposte iscrivendoti alla newsletter di In-Travel

Trattamento dei dati personali

Il Blog

il blog di In-Travel

Offerte OnLine

Prenota online con viaggi.in-travel.it

Miti da sfatare [prima di partire]

Guida per il viaggiatore

Miglior prezzo Garantito

Scommettiamo che il nostro è il prezzo migliore?